E-VAI CAR SHARING

Dopo aver provato E-Vai posso dire che sono molto soddisfatto, per non dire elettrizzato.

Bravi!

Sembrava ieri che davanti alla tv vedevo Michael Knight aprire Kitt premendo un pulsante sull’orologio e aprire una macchina con una app è davvero fantastico.

Il mio primo noleggio è stato abbastanza fantozziano, e chi stava guardando le videocamere di sorveglianza della stazione dei treni di Bergamo si sarà fatto qualche grassa risata.

In preda a un misto tra delirio di onnipotenza e ansia da prestazione ho commesso 3 errori:

1) Non leggere le istruzioni

2) Staccare la spina dalla macchina di botto non strisciando prima la tessera sul display

3) Cercare goffamente di rimettere lo spinotto che va nella macchina nel piloncino di ricarica prima di andarsene. Una volta capito che la forma della spina era diversa e che per evitare che rubassero il cavo di ricarica era meglio portarselo in macchina, ho buttato il cavo nel bagagliaio e me ne sono andato.

Ma non volevo fare l’automotive influencer? 😅

Il concetto è che la macchina in condivisione non è nostra e bisogna trattarla bene per il prossimo cliente.

L’ho presa a Bergamo, al piazzale della stazione dei treni, dove oltre a due macchinine c’erano due belle colonnine di ricarica.

La Renault Zoe elettrica è comodissima, piccola, perfetta per la città. Solida, stabile, un piccolo missile. Un piccolo ovetto nel quale infilarsi e non uscire piu.

Sempre nei limiti di velocità.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: